Iniziano ad essere diversi anni che faccio questo lavoro e ovviamente me ne sono passate di tutti i colori davanti agli occhi…

Devo anche dire che sono “solo” un paio d’anni che mi occupo esclusivamente di cellulite e dimagrimento ed è poco più di un anno che ho sposato al 100% il metodo cellOUT.


Io in prima persona (insieme a luminari nel settore estetico) ho contribuito alla realizzazione e ai test di efficacia del metodo e continuo a studiare per migliorare ogni giorno.

In questo ultimo anno, si sono affidate a cellOUT circa 240 persone e abbiamo soddisfatto il 98,3% delle clienti e ti garantisco che è una percentuale davvero molto alta, sarebbe molto più facile per me dichiarare il 100% ma che senso avrebbe mentirti?!

Cosa è successo con quel 1,7% delle nostre clienti?

NON ERANO PRONTE A CAMBIARE!

Ti sembrerà banale e scontato dover rinunciare a qualcosa e cambiare le tue abitudini se non stai bene con il tuo corpo e l’immagine di te stessa ti fa soffrire, ma non è sempre così.

Oggi ti voglio infatti raccontare la storia di B., una Signora sui 50 anni che si è vista letteralmente lievitare con la menopausa, B. è sempre stata scettica e titubante sull'intraprendere o meno un percorso con noi:

prima troppo caro, poi troppo lungo, poi "se non mi funziona?" …
Dopo quasi un anno, qualche settimana fa decide entusiasta di intraprendere il suo percorso:

5 mesi di coccole e salute per farla arrivare al top alla prova costume e rivedersi finalmente bella, ma, alla vigilia del suo secondo appuntamento mi manda un messaggio dichiarando che si trova malissimo con l’alimentazione, che fa una colazione da fame e “IL MEDICO” le ha detto di sospendere perché una dieta priva di latte vaccino e quindi di calcio alla sua età non va assolutamente bene per le ossa.

Sinceramente e con tutto il cuore mi auguro che “il medico” della Signora B. sia una scusa per interrompere il percorso che a parer mio non si è mai sentita di fare. Se fosse vero mi fa letteralmente PAURA affidarmi a medici di questo genere:

Ci sono tantissime teorie sui benefici e/o “malefici” da latte vaccino e non starò qui a dirti cosa ne penso o perché abbiamo sospeso i latticini nella fase DETOX della dieta della Signora B. devi soltanto sapere che l’alimentazione della Signora B. è molto più ricca di calcio rispetto a quello che può apportare il latte vaccino e tutti i suoi amici latticini.

Nella dieta della Signora B. ci sono 50 g al giorno di frutta secca per una media di 150 mg di calcio mentre la stessa quantità di latte vaccino ne contiene la metà.

E poi perché nessuno dice mai che l’acqua è ricca di calcio?!

Ti ho parlato della Signora B. perché ho imparato una cosa davvero importante:

IO NON POSSO CONVINCERTI A CAMBIARE, QUANDO TI AFFIDI A ME, L’UNICA CONVINTA A VOLERE IL TUO CAMBIAMENTO DEVI ESSERE TU!

TI AIUTERO’ A FARLO, TI SEGUIRO' 24 ORE SU 24, TI SEGUIRO’ DAVVERO E TI METTERO’ A DISPOSIZIONE TUTTE LE MIE COMPETENZE E QUELLE DEI MEDICI CHE COLLABORANO CON ME PER RAGGIUNGERE I TUOI OBIETTIVI MA TI RIBADISCO CHE NON DEVO ESSERE IO A CONVINCERTI DI CAMBIARE!

Quindi ci siamo capite, se sei pronta e convinta di voler cambiare ti aspetto da cellOUT!

A presto,
Virginia

P.S: I percorsi con sistema cellOUT sono coperti dalla garanzia SODDISFATTI o RIMBORSATI e la Signora B. insieme a quell’1,7% che ti ho detto all'inizio ha ottenuto il rimborso, vogliamo solo clienti soddisfatte da cellOUT!

P.P.S: quella nella foto è la mia colazione “da fame”, uguale a quella della Signora B.:

500 g di fragole (80 mg di calcio)
Tè con 100 ml di latte di soia ( 31 mg di calcio)
15 g di frutta secca ( 36 mg di calcio)
1 g di cannella (10 mg di calcio)
1 cucchiaino di miele (0,6 mg di calcio)

Così tanto per dire ;)

 



Seguici sui social network!