CONSIGLI DI BELLEZZA DURANTE UN PERIODO COSÌ DELICATO

attenzione: questo consiglio è un po’ lunghino ma è importante che tu lo legga fino alla fine》

Ciao, oggi ho deciso di toccare un argomento complesso che esce un pò dalle mie competenze ma voglio comunque condividere con te quello che so a tal riguardo con l'intento di darti un piccolo aiuto.


Stiamo affrontando un periodo estremamente particolare, nessuno di noi era mai passato prima da qualcosa di simile e mi auguro con il cuore che non ci si debba passare una seconda volta dopo che sarà finita l'emergenza.

La beffa è che questa è una situazione in cui ci siamo ritrovati senza che né io e né te ce la fossimo cercata.

E soprattutto, vero è, che, oltre allo stare in casa e attenersi alle regole, è qualcosa che non dipende da noi e quindi rimaniamo impotenti davanti al virus.

Visto che i poteri magici per gestire l'impossibile non me li hanno ancora dati, ti aiuterò a gestire quello che puoi controllare e che dipende esclusivamente dalla tua volontà, ovvero come reagire psicologicamente alla quarantena.

Indubbiamente io e te possiamo avere situazioni diverse, c'è chi è completamente solo, chi vive con i genitori anziani, chi con un partner con cui ha un rapporto logoro...
E anche la condizione in cui vivi è qualcosa che in questo momento non dipende dalla tua volontà, quindi io ti parlo d'altro!

Stando chiusa in casa puoi reagire soltanto in due modi, negativo o positivo:

• NEGATIVO è quando ti piangi addosso, quando ti dici che ti capitano tutte a Te, quando stressi la tua vita e quella degl'altri dicendo che a te è capitata la condizione peggiore di tutti...
Ricordati che in questi casi si stimola la produzione di cortisolo (ormone che regola gli zuccheri del sangue) che porta ad una peggiore qualità del sonno e addirittura alla necessità di mangiare più dolci. Si stimolano anche processi ben più gravi come l'abbassamento della serotonina (detta ormone della felicità) che può portare a reazioni molto aggressive e a dolori fisici come dolore ai fianchi, mal di collo o dolore alle ginocchia.

• POSITIVO è quando vivi il momento come un'opportunità, quando il poterti dedicare ai figli lo vivi come un dono, quando ti dedichi a pianificare il tuo lavoro, quando riscopri le tue passioni, quando l'ipotesi di poter rimanere senza lavoro la vedi come un’opportunità per reinventarti...
In questo caso si stimola la produzione di ormoni come la serotonina (detta ormone della felicità, come dicevo prima), della dopamina (ormone del piacere), l'ossitocina (ormone della tranquillità) o le endorfine (ormone di nostra produzione ma con effetti simil oppiacei)

Se tu stai reagendo in modo POSITIVO posso solo complimentarmi con te e dirti di continuare così ma se stai reagendo in modo NEGATIVO ti do 3 consigli per cambiare la tua situazione che ricordati dipendere esclusivamente da te.

1⃣ concediti 20 g di cioccolato fondente al giorno, stimola realmente la produzione di endorfine

2⃣ pianifica schematicamente la tua giornata anche se sei a casa, ti aiuterà ad abbassare lo stress

3⃣ se ne hai la possibilità fai l'amore spesso (qui mi ringrazieranno i mariti😉). Se non hai possibilità di fare l'amore, dedica amore ai tuoi figli (un gioco, un piccolo massaggino...) e se non hai neppure questa di opportunità dedicati 5 minuti al giorno di videochiamata con quella persona che ti fa ridere e stare bene!

Ti mando un abbraccio virtuale ma ugualmente grande grande!

A presto,
Virginia

 



Seguici sui social network!